Una struttura portante realizzata interamente in cenere GL40 + GL48

La struttura portante principale dell’Ekkharthof è costituita da 71 m3 di legno lamellare di frassino
Dal 2014 al 2018 l’Ekkharthof, un istituto di cura ed educativo, è stato completamente rinnovato. L’architetto Lukas Imhof, insieme a Neue Holzbau AG, Lungern/CH, ha realizzato il progetto interamente in legno. Come un granaio, l’interno è simmetrico. La solida struttura del telaio in frassino è autoportante. Le connessioni resistenti alla flessione sono state sviluppate con lo studio di ingegneria Josef Kolb, Romanshorn, e gli ingegneri di Neue Holzbau utilizzando la tecnologia GSA®.
La Neue Holzbau AG si è specializzata nella produzione di legno lamellare in legno duro e ha fornito la struttura portante primaria in frassino con telai, alcuni dei quali già assemblati in fabbrica.
Imhof ha scelto la cenere anche per la sua estetica, che ha preferito a quella del faggio, che ha valori di forza simili.

Articolo dell’Holzkurier (tedesco)

Piega piramidale per il miglior cioccolato fine svizzero

Il nuovo edificio di cinque piani e l’ampliamento sono stati progettati come un edificio ibrido nei piani inferiori degli uffici. Le colonne e i soffitti sono realizzati in calcestruzzo e gli elementi delle pareti esterne non portanti della costruzione di sistemi in legno. Il pavimento ha proiezioni fino a 4,5 m. Questi sono sostenuti da travi in legno lamellare individuali con dimensioni di 400/1120 mm (marrone). I pavimenti HBV sono montati tra le travi in legno lamellare.
Le capriate sono state prefabbricate come elementi completi nella fabbrica della nuova Holzbau AG di Lungern. Il nodo di costruzione in faggio è stato integrato nell’accordo inferiore in modo tale che non sia più visibile nelle condizioni di installazione.

Copyright: Pro Holz Svizzera | Leggi il rapporto completo qui (tedesco)

L’industria del legno è un datore di lavoro molto apprezzato nella Svizzera centrale

Il fatto che il legno come risorsa sia di vitale importanza nella Svizzera centrale, che l’industria del legno della Svizzera centrale, con i suoi 16.000 dipendenti, sia fortemente connessa in rete e generi circa il 4,5 % del valore aggiunto totale della Svizzera centrale, è dimostrato in uno specchio settoriale preparato dall’Istituto per l’economia aziendale e regionale IBR. È stata commissionata dalla Lignum Holzwirtschaft Zentralschweiz, un’associazione che rafforza la competitività dell’intera industria forestale e del legno della Svizzera centrale.

Comunicato stampa Lignum (tedesco)

Padiglione sul tetto della Basler Kantonalbank

Salone e caffetteria al 6° piano – struttura a nido d’ape

L’innesco di questo progetto è stato il cambiamento interno a BKB verso il mondo del lavoro 4.0. Il cambiamento culturale guidato dalle tecnologie digitali e il conseguente cambiamento nella collaborazione con i clienti e i dipendenti si riflette nella struttura a ombrello.
La PM Mangold Holzbau AG, Ormalingen, ha completato la complessa costruzione in legno in un tempo di installazione molto breve e in difficili condizioni interne alla città.
In qualità di progettista generale, ZEUGGIN Architekt & Holzbauingenieur ha sviluppato una nuova caffetteria per la Kanontalbank di Basilea sulla sua terrazza sul tetto nel centro della città di Basilea nello stile della matematica Voronoi (crescita cellulare).
Grazie alla tecnologia GSA® della neue Holzbau AG, Lungern, è stato creato un collegamento esteticamente piacevole, quasi invisibile, che ha potuto essere installato in modo efficiente.

Poiché la sostenibilità è una priorità assoluta della Basler Kantonalbank, la struttura portante è stata costruita in frassino svizzero e legno dolce.

Ponte Gletschersand di nuova costruzione

Le strutture precedenti nella sabbia del ghiacciaio di Grindelwald, distrutte dalle inondazioni, sono state sostituite dal primo ponte composito in legno-UHFB della Svizzera. La struttura è lunga 40 m e, come parte di un sentiero escursionistico principale, si snoda in un elegante arco attraverso la Schwarze Lütschine.

La sottostruttura in legno è costituita da tre travi in legno lamellare GL 24c di 25 m di lunghezza, ciascuna con due travi a vista. La sottostruttura trasferisce i carichi come un arco di legno sopra i pilastri in cemento armato disintegrati, fondati su pali, nel terreno. Gli scivoli poggiano in nicchie di calcestruzzo direttamente sui pilastri in calcestruzzo. La trasmissione della forza delle travi ad arco in legno viene effettuata attraverso un corrispondente giunto in acciaio ai pilastri in calcestruzzo.

Il collegamento a taglio blocca il legno lamellare (BSH) con l’UHFB in modo che entrambi i materiali da costruzione interagiscano staticamente. L’incollaggio è garantito da barre filettate in acciaio che vengono incollate nel legno lamellare incollato con resina epossidica: Tecnologia GSA® della ditta neue Holzbau AG.

Qui l’articolo della rivista Brückenbau. (tedesco)

Viste in legno

Il nuovo edificio di ristorazione del centro di cura ed educazione antroposofica Ekkharthof combina principi statici con un linguaggio formale. Le grandi superfici vetrate sono strutturate
dalla struttura portante in cenere. Potenti colonne di pregiato legno duro svizzero fanno da cornice alla „Cantina“, il luogo d’incontro come centro amichevole e trasparente dell’istituzione sociale.
„La costruzione avrebbe potuto essere realizzata anche in legno lamellare di abete rosso. Le dimensioni sarebbero state però circa il 40% più grandi, il che avrebbe naturalmente cambiato l’eleganza della struttura portante“, afferma Bruno Abplanalp, Presidente del Consiglio di Amministrazione della Neue Holzbau AG di Obwaldner Lungern, che ha eseguito l’ordine. L’azienda è considerata un pioniere nell’edilizia con legno duro e da tempo produce travi BSH e componenti speciali in legno duro, oltre al frassino e al faggio, anche in rovere o robinia.

Leggete il rapporto completo nella Schreiner Zeitung qui (tedesco) | Copyright: www.schreinerzeitung.ch

Corona-Trasporto al posto della sauna da giardino

Quando falegnami, specialisti IT e orticoltori lavorano insieme in rete, può accadere qualcosa di sorprendente – come un ambiente di prova fatto di moduli in legno integrati in un complesso ciclo di materiali. La flessibilità delle strutture mobili è immediatamente dimostrata nello stato di emergenza durante la pandemia di Corona: Il modulo sauna, originariamente destinato alla fiera di Giardina, viene rapidamente trasformato in una sala radiografica per un centro di test Covid 19 a Zurigo.
La stabilità dimensionale del telaio è decisiva per l’elevata flessibilità dei moduli – tutte le pareti possono essere rimosse e le strutture possono essere utilizzate sia in orizzontale che in verticale. La neue Holzbau AG, Lungern, è responsabile della sua costruzione. Un telaio in legno di faggio (6 × 3 × 3 metri) costituisce la struttura di base del modulo della stanza. I giunti angolari fortemente sollecitati sono collegati con la tecnologia GSA® progettato per essere resistente alla flessione.

Articolo Wir Holzbauer (tedesco)

Nuovo ponte in legno per carichi pesanti su Rigi Fruttli

A Rigi Fruttli il vecchio ponte di cemento armato sul Rotenfluebach ha dovuto essere sostituito. Il ponte di cemento armato aveva più di 50 anni e non soddisfaceva più i requisiti. È stato sostituito da un innovativo ponte in legno con una capacità di carico di 40 tonnellate.
Il compito era una rapida sostituzione e riutilizzo del ponte. Insieme allo studio di ingegneria Edgar Kälin AG, Einsiedeln, abbiamo sviluppato una soluzione ibrida con un sistema HBV. La soletta del ponte è stata costruita con UHFB – calcestruzzo fibrorinforzato ad altissime prestazioni. Abbiamo risolto il legame tra la lastra di copertura e la BSH-Beam GL32h con il sistema GSA® HBV-System.

Ci sono 5 articoli in diverse riviste:
Rigi Post | Fonte: Rigi Post (tedesco)
Bote der Urschweiz (parte inferiore) | Fonte: Bote der Urschweiz (tedesco)
Einsiedler Anzeiger | Fonte: Bote der Urschweiz (tedesco)
Tec 21 | Fonte: Tec 21 (tedesco)
Wald und Holz | Fonte: Wald und Holz (tedesco)

Virus della Corona su superfici di legno – c’è un rischio?

Il nuovo coronavirus (SARS-CoV-2) non è mai stato rilevato negli esseri umani in questa forma prima d’ora. Negli ultimi anni, tuttavia, nuovi virus simili sono già stati identificati nell’uomo.
(SARS e MERS coronavirus) come agenti infettivi negli esseri umani.

In sintesi, si può affermare che le superfici in legno sono relativamente „a prova di virus“. Ciò è dovuto principalmente alla microstruttura del legno e alla presenza di
sostanze antimicrobiche nel legno.

Tutte le informazioni qui (tedesco) | Quelle: Holzkurier

La dolce felicità nasce prima delle montagne

Le montagne come modello architettonico: il produttore di cioccolato Max Felchlin AG ha creato un edificio la cui costruzione del tetto raggiunge l’apice dell’arte della costruzione in legno.
Il sottotetto è stato realizzato come costruzione in legno dalle aziende Hecht Holzbau AG, Bisang Holzbau AG e neue Holzbau AG. Si sviluppa su tutti i lati fino a quattro metri di sbalzo e collega anche l’ala degli uffici e la fabbrica esistente con la costruzione di un ponte di legno.
Copyright: Mikado (tedesco)

Ecco l’articolo da leggere